Cronache da Grano Romano

Grano Romano (Rm), 6 febbraio 2007

Cari amici,
come certamente avrete appreso dall’edizione pomeridiana de ‘La Gazzetta di Grano Romano’, il nostro caro Don Pino è scomparso, chiamato in cielo dal volere superiore.
Le speranze di un suo rientro in tempo utile per la nostra gita di S.Eugenio sono piuttosto esigue.

Ma andiamo con ordine.

Tutti conoscevate il povero e devoto Don Pino, il suo amore per i fedeli, la sua passione per gli Iron Maiden, le michette del mulino bianco e la prorompente Aida Yespica.

Ma più di tutto, lui, amava la terra, il suo piccolo campo di grano nascosto dietro casa, dove, da qualche tempo, tutti i giorni apparivano degli enormi cerchi dalle forme più strane.

L’altra notte, il pio Oscar Frappa, ha raccontato di essere stato svegliato da un gran trambusto proveniente dal campo di grano di Don Pino, impaurito e preoccupato, si è affacciato alla finestra impugnando il suo fucile da caccia ed ha assistito al miracolo: una forte luce proveniente dal cielo attirava verso di se il devoto Don Pino, il quale sembrava volare leggiadro verso la fonte del potentissimo raggio di luce.

Poi la luce si è spenta e con un veloce zigzagare si è diretta verso le montagne scomparendo dietro cima rapona, poi il silenzio e i soliti cerchi nel grano.

L’autore dell’articolo sulla Gazzetta di Grano Romano, si permette di insinuare che sia tutta una messa in scena, al fine di coprire la fuga del devoto Don Pino con i soldi raccolti dalla confraternita per la gita di S.Eugenio.

In effetti, aveva raccolto molte adesioni e un bel gruzzoletto, circa 26 euro e 55 centesimi, ma tutti noi conosciamo l’integità del caro Don Pino e possiamo affermare con certezza che è stato chiamato in cielo per diventare Santo, S. Pino.

Quindi, l’incontro di sabato 10 febbraio a Sacrofano è rinviato a data da destinarsi e sarà sostituito dai festeggiamenti per il nostro S. Pino da Grano Romano.

Suor Mirella si sta adoperando per sabato 17 febbraio, ma è tutto da confermare.


Beppe Whittardelli
Presidente del consiglio pastorale parrocchiale della confraternita di Grano Romano

5 commenti:

  • Lino | giovedì 8 febbraio 2007 11:41:00 CET

    Caro Beppe, la scomparsa ultraterrena del benemerito e beneamato Don Pino ha colpito tutti e ha colpito anche la fila di pioppi del vicino cimitero, che il nostro devoto parroco ha fatto fuori ondeggiando nel raggio di luce prima di arrivare in cielo.

    Il custode del cimitero, tale Angelo, la notte stessa della scomparsa ha sentito lo stesso trambussto del Frappa, ed ha visto, dalla finestra della cucina, Don Pino roteare come un tagadà prima di staccarsi dal suolo, la luce era intensa, talmente intensa che bruciò le punte dei pioppi come fossero cerini...ed il nostro Don Pino (speriamo che torni)come in un tornado ha fatto fuori i filari di pioppi come birilli. Lo sguardo di Angelo era lo sguardo della mucca che vede passare il treno, non appena riusci a chiudere la bocca dallo stupore raggiunse il grano fumante ed i "vibranti" cerchi, mossi dal vento.
    Non erano cerchi comuni, anche per un provincialotto come lui, la forma di questi cerchi come ha dichiarato alle autorità era pressappoco come un "at", il benemerito non capendo ha preteso da Angelo il disegno di questi cerchi. Angelo li disegnò, così... @. Delle strane "a cerchiate".
    Le autorità stanno indagando, più sui cerchi che su Don Pino...

    Beppe caro tienici informati come da sempre fate tu e la tua confraternita per il bene della comunità.

    Con affetto, il fraterno direttore de "La crusca", quotidiano secolare di Grano Romano.

    Quinto Miglio

  • Whittard | giovedì 8 febbraio 2007 13:36:00 CET

    grazie Quinto, come al solito dimostri di essere un pilastro fondamentale della comunità di Grano Romano!

  • Gaetano Anzisi | giovedì 8 febbraio 2007 13:45:00 CET

    Conosco un bravo esorcista. Vi lascio il numero?

  • Whittard | giovedì 8 febbraio 2007 14:42:00 CET

    Grazie ma non serve, anche se tutti gli abitanti di Grano Romano pensano al miracolo e credono che Don Pino sia diventato Santo, il povero parroco è stato 'semplicemente' rapito dagli alieni e credo che a breve tornerà più pimpante che mai!

  • Quinito MIglio | lunedì 26 marzo 2007 15:32:00 CEST

    "La Crusca" pubblicherà a breve un messaggio di Don Pino giunto sul sito del giornale.

    Il direttore ha consegnato la mail alle autorità giudiziarie per verificare l'autenticità del messaggio.

    Quinto miglio